dal 1929 produciamo farine, semilavorati e semilavorati concentrati per panificazione, pizzeria, pasticceria

90 anni di Molino Magri

14 settembre 2019, una giornata importante per sancire il traguardo dei 90 anni

Data: 13-11-2019

90anni1

Sabato 14 settembre nella propria sede a Marmirolo, Molino Magri ha festeggiato i suoi “primi” 90 anni, una giornata fortemente voluta dalla famiglia Magri, dal 1929 alla guida del Molino, che per l’occasione ha invitato a festeggiare l’importante traguardo, alcuni tra i migliori Maestri panificatori e pizzaioli italiani e internazionali.

Molino Magri si conferma essere una delle aziende più longeve dellagroalimentare mantovano (italiano) e allo stesso tempo anche una delle più innovative, grazie alla volontà della famiglia Magri di puntare con decisione sul rinnovamento.

 

Nove decenni di passione, ricerca e storia familiare, iniziata nel 1929 con l’acquisto da una famiglia austriaca del Molino da parte di Pietro Magri e che è proseguita fino ad oggi alla 5ª generazione. Un vissuto intrecciato anche con l’evoluzione dell’industria agroalimentare: dalle difficoltà della produzione durante la Seconda Guerra Mondiale e l’occupazione tedesca, al ricambio generazionale fino alle sfide dei nuovi consumatori di oggi.


Un compleanno importante che per l’occasione ha visto aprire al pubblico il Molino e ha dato modo ai visitatori di vedere il processo di macinazione in funzione; inoltre nel cortile dell’azienda, per tutta la giornata si sono potuti assaggiare le “opere” realizzate da veri e propri artisti della pizza: Marco Quintili, campano vincitore del titolo di “Miglior Pizzeria Emergente del Lazio”, ha portato a Marmirolo la sua pizza “canotto” dal bordo alto, morbido e leggero; il veronese Stefano Miozzo, pluripremiato Campione del Mondo della Pizza, ha fatto innamorare tutti con la sua pizza in pala; Dario Guerrasio, nomade portavoce dello street food senza confini, ha fatto assaggiare la “pizza a portafoglio”. Dal Principato di Monaco, dove gestisce una celebre pizzeria, Vanni Mauro, che per l’occasione, si è concentrato nell’uso delle farine a bassa raffinazione. Tradizione verace napoletana, anche per Gennaro Primicerio sempre più presente e riconosciuto nel panorama enogastronomico nazionale. Infine, non poteva mancare, il genio mantovano Marino Tanfoglio, per due volte Miglior Panificatore d’Italia e vincitore di numerosi premi nazionali con i suoi pani, ha presenteto alcune sue specialità preparate con le farine di MantoGrano, un progetto che vede Molino Magri al fianco di Confagricoltura e Sindacato Provinciale Panificatori Artigiani di Mantova, per la realizzazione di una filiera del pane al 100% locale.

L’immagine ufficiale dell’evento e stata affidata a Giulia Bernardelli in arte “Bernulia” che per l’occasione ha realizzato un’opera d’arte dedicata al Molino Magri con farina e grani che, ispirandosi alla Venere di Botticelli, fonde i concetti di arte, natura e bellezza.

Questo speciale appuntamento è stato realizzato in collaborazione con gli sponsor tecnici: Levoni, Forno Scugnizzo Napoletano, OEM, Lauri,  Mozzarè, La Torrente, Latteria Mortaretta, Demetra e Wieber e con i partner commerciali Birrificio Il Confine, Oltrebolla e La Domestica. Media Partner Radio Bruno.

MG 8904
MG 8961 2019 11 13 18 26 39
MG 8970
MG 8987
W1C5138
W1C5327
W1C5310
MG 9021
MG 9029
Questo sito web fa uso di cookies al fine di migliorare l'esperienza di navigazione.
Continuando ad utilizzare questo sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies.
Maggiori informazioni sull'uso dei cookies